1 – Don Peppino Gambardella

IMG_2062Don Peppino Gambardella ha un curriculum d’eccezione. Dal 12 ottobre del 1941 in questa vita. Appena Sacerdote è stato viceparroco nella parrocchia di San Felice nei gloriosi e tormentati anni sessanta. Poi, negli anni settanta, con un gruppo di sacerdoti fondò una comunità sacerdotale legata alla Spiritualità del Movimento dei Focolari, e si trasferisce a Torre Annunziata. Nel 1978 diventa Rettore del decadente Seminario Vescovile di Nola facendolo risorgere da nulla. Nel 1987 comincia un’altra bellissima esperienza come Preside dell’Istituto Vescovile di Nola. Nel Natale del 1993 si trasferisce a Pomigliano d’Arco presso la Rettoria del Carmine da dove gli Agostiniani erano andati via per penuria di vocazioni. Nel settembre 2000 da Rettore del Carmine diventa anche Parroco di San Felice.

Laureato in telogia Dogmatica a Posillipo presso i Gesuiti  e in Storia e Filosofia presso la Federico II, non ha mai smesso di occuparsi degli operai e dei poveri. Un esempio per molti sacerdoti, ma anche un pungolo per tanti che vorrebbero adagiarsi ad una vita mediocre e borghese. La Spiritualità dell’Unità (o del Movimento dei Focolari) l’ha forgiato nel profondo.

Print Friendly, PDF & Email
Updated: 13 Giugno 2014 — 8:12