Passa La Parola

Passa Parola
01/09/2017

Ricominciare sempre

Santo Venerdì

«Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora»

Mt 25, 13

—————————

MESE di SETTEMBRE

dedicato agli

ANGELI

http://www.preghiereperlafamiglia.it/SETTEMBRE.htm

—————————

—————————

Venerdì 01 Settembre 2017

Venerdì della XXI settimana delle ferie del Tempo Ordinario

Santo(i) del giorno : S. Teresa Margherita del Cuore di Gesù, O.C.D. (1747-1770),  BB. Cristino Roca Huguet e 11 Compagni, Martiri († 1936)

 

Meditazione del giorno: San Gregorio Nazianzeno
« Ecco lo sposo! »

Dal Vangelo secondo Matteo 25,1-13.

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: “Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo.
Cinque di esse erano stolte e cinque sagge;
le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio;
le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell’olio in piccoli vasi.
Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono.
A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro!
Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade.
E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono.
Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene.
Ora, mentre quelle andavano per comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa.
Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici!
Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco.
Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora.”

________________

Sinossi Valtortiana del Vangelo del giorno...

—————————

Passa parola

Buona giornata

[…] La parola “”ricominciare”” è favolosa, perché è buona non solo per quelli che
incominciano la via per andare dritti, ma anche a metà strada e anche alla fine bisogna sempre
ricominciare.[…] (Fonte: Castel Gandolfo, 10 febbraio 2002 – “Lasciati portare da Dio dove lui vuole” – Risposta di Chiara Lubich ad una giovane dei Castelli Romani)

—————————

Lectio carmelitana

Tempo ordinario
1) Preghiera
Mostraci la tua continua benevolenza, o Padre,
e assisti il tuo popolo,
che ti riconosce suo pastore e guida;
rinnova l’opera della tua creazione
e custodisci ciò che hai rinnovato.
Per il nostro Signore Gesù Cristo…

lectio-new-small

—————————

AMICI E SERVITORI DELLA PAROLA

Le suore di San Biagio hanno fatto sapere che torneranno con questa rubrica ad Ottobre…

Casa di Preghiera San Biagio www.sanbiagio.org  info@sanbiagio.org

-—————————

La Parola.it

L’argomento di oggi

IL MAESTRO

Maestro: dopo quello di padre, è il più nobile, il più dolce nome che possa dare un uomo a un altro uomo.

Edmondo de Amicis

La riflessione di oggi

Una volta, passeggiando per le strade di Atene, mi stupii di vedere in vetrina un libro intitolato in greco Kardia: sì, era proprio quel Cuore che il nostro Edmondo De Amicis pubblicò nel 1886 e che accompagnò tutti gli adolescenti di varie generazioni fino -credo – al Sessantotto, quando furono abbattuti molti miti (ma anche alcuni valori) di cui grondavano quelle pagine. Tempo fa, nella mia casa paterna, ho ritrovato l’edizione sgualcita di quella mia lontana lettura ormai antica e, sfogliandola, mi sono imbattuto in questa definizione, enfatica fin che si vuole, ma meritevole di un pensiero che riserviamo proprio agli esordi del mese che s’affaccia sul nuovo anno scolastico.

Con la «maestrina dalla penna rossa» se ne sono andati anche quasi tutti gli altri maestri. E vero, alcuni erano decisamente cattivi maestri, altri erano impregnati e asserviti alle ideologie, altri ancora erano stanchi ripetitori di concezioni e di ideali un po’ decotti. Ma con quella piazza pulita che si è fatta, i giovani (ma non solo) si sono trovati in un deserto senza padri e maestri. Il padre è stato cancellato dalla psicoanalisi a causa della sua ombra incombente e seducente; il maestro è stato spazzato via dalla società emancipata e dalle nuove teorie pedagogiche. Visti i risultati, qualche resipiscenza sta ora emergendo e la figura dell’educatore torna a presentarsi nella scuola, nella comunità civile ed ecclesiale. Con una consapevolezza, comunque: ben arduo e delicato è questo compito e i suoi errori sono sempre tragici, anche perché – come diceva Orazio (citato da sant’Agostino) – «una volta che un’anfora è stata impregnata di un odore, lo conserverà a lungo».

(Testo tratto da: G. Ravasi, Breviario laico, Mondadori)

RECUPERA LA RIFLESSIONE DI IERI!

—————————

Parola di Vita – Settembre 2017

Parola di vita di Settembre 2017

in pdf colorato: http://www.focolaritalia.it/download/parola-vita-settembre-2017/

Gesù è nel mezzo della sua vita pubblica, nel pieno del suo annuncio che il Regno di Dio è vicino, e si prepara ad andare a Gerusalemme. I suoi discepoli, che hanno intuito la grandezza della sua missione ed hanno riconosciuto in lui l’Inviato di Dio atteso da tutto il popolo di Israele, si aspettano finalmente la liberazione dalla potenza romana e l’alba di un mondo migliore, portatore di pace e prosperità.

Print Friendly, PDF & Email
Updated: 2 Settembre 2017 — 16:16

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *